Un appuntamento per scoprire i segreti di IO-Link

349

L’11 ottobre, a Torino, torna in Italia il Workshop IO-Link con una formula rinnovata






Dopo i successi a Kilometro Rosso (BG) e Piacenza Expo (PC), torna in Italia con un’unica tappa l’IO-Link User Workshop, la giornata congressuale volta, attraverso interventi teorici e pratici, a fornire tutte le risposte ai quesiti sulla tecnologia IO-Link. L’evento si terrà il prossimo 11 ottobre presso il Centro Congressi Lingotto di Torino.

L’IO-Link User Workshop presenterà quest’anno una formula rinnovata: dopo una sessione plenaria introduttiva che vedrà una panoramica completa sulla tecnologia, seguirà la possibilità per gli ospiti di scegliere il Workshop più adatto alle proprie esigenze. Vi saranno, infatti, due diverse sessioni di Workshop: una orientata allo sviluppo della tecnologia, l’altra orientata ai vantaggi di utilizzo della tecnologia.

Nella parte dedicata allo sviluppo della tecnologia verrà illustrato passo dopo passo come configurare un sistema IO-Link e parametrizzare diversi IO-Link Device. Verrà, inoltre, spiegato come configurare un sistema IO-Link con relativa integrazione e programmazione del PLC e verrà reso evidente come sia facile, grazie ad IO-Link, sostituire un dispositivo con sistema in esercizio.

Nella sessione relativa ai vantaggi di utilizzo della tecnologia, invece, verrà illustrata la struttura di diagnostica per Device e Master IO-Link, verranno evidenziati i vantaggi derivanti dalla trasparenza dei dati rilevati da IO-Link e, infine, attraverso un’installazione dimostrativa verranno presentati i diversi percorsi dei flussi di dati e le possibili elaborazioni e valorizzazioni partendo dai requisiti di Industria 4.0.

Cos’è Io-Link?

Ad accompagnare la parte congressuale vi sarà un’Area Espositiva con costruttori leader di attuatori, sensori e sistemi di controllo che presenteranno la proprie soluzioni
IO-Link interoperabili.

IO-Link è la prima tecnologia IO standardizzata al mondo (IEC 61131-9) per comunicare con sensori e attuatori. La comunicazione punto a punto ad alte prestazioni è basata sul principio noto da tempo del collegamento a 3 conduttori per sensori e attuatori e non necessita di materiale di cablaggio con requisiti aggiuntivi. IO-Link non è un bus di campo, ma rappresenta l’evoluzione della tecnologia di collegamento comprovata finora utilizzata per sensori e attuatori. In qualità di tecnologia aperta per il livello inferiore dei dispositivi di campo, IO-Link crea un valore aggiunto e permette a costruttori di macchine, integratori di sistemi e operatori di impianti di elaborare nuove soluzioni.

Per conoscere i vantaggi di Io-Link è possibile visualizzare questo video.