Produttività e ottimizzazione con ANSYS 18.1

244

Grazie alla release 18.1 gli ingegneri saranno in grado di realizzare prodotti di prossima generazione in modo più semplice e veloce






ANSYS continua a investire nello sviluppo delle funzionalità di esplorazione e prototipazione digitale rilasciate con ANSYS 18 offrendo simulazioni ancora più sofisticate, limitando costose modifiche in fase avanzata di progetto e consentendo il lancio di prodotti innovativi in modo più rapido e semplice.

I prodotti stanno diventando sempre più smart e le aziende adottano la simulazione all’interno dell’intero ciclo di vita al fine di ottenere digitalmente le informazioni utili per operare le migliori scelte di prodotto in ogni fase del processo, una tendenza crescente che noi chiamiamo simulazione pervasiva. I nostri clienti, grandi e piccoli, stanno sviluppando i prodotti di domani e sanno che la simulazione è l’unico modo per ottenere le conoscenze ingegneristiche necessarie per realizzarli”, ha dichiarato Mark Hindsbo, General Manager di ANSYS. “Questa ultima versione conferma la tradizione ormai consolidata di fornire la più ampia e completa gamma di soluzioni del mercato affinché i nostri clienti possano vincere le più difficili sfide progettuali e accelerare l’innovazione dei prodotti e noi possiamo rendere queste funzionalità disponibili a un numero sempre maggiore di utenti”.

Tra gli elementi chiave della release vi sono:

  • topo_cyclic_stressMaggiore accuratezza per la simulazione su larga scala dei fluidi

Nella suite dei fluidi, ANSYS 18.1 offre una precisione ancora maggiore consentendo di simulare in modo accurato e veloce. Gli utenti potranno beneficiare di più flessibilità nella configurazione dei ‘confini periodici’ per offrire risultati high fidelity fino a 9 volte più velocemente per le simulazioni diesel in-cylinder. I progettisti di turbomacchine possono ora ridurre le dimensioni e il time to convergence di simulazioni radial turbomachinery, quando applicano modi vibrazionali complessi da un’analisi ciclica modale all’analisi flutter di CFX. ANSYS 18.1 fornisce inoltre ulteriori miglioramenti a workflow e meshing consentendo agli utenti novizi di diventare produttivi più rapidamente e offrendo a quelli esperti nuove opportunità per eccellere.

  • Facilità di utilizzo e miglioramenti del flusso di lavoro per progetti strutturali ottimizzati

Nella suite strutturale, ANSYS 18.1 offre nuove funzionalità all’interno della tecnologia di ottimizzazione topologica per analizzare materiali complessi e ottimizzare i progetti, facilitando la realizzazione dei prodotti. Gli utenti possono ora combinare i casi di carico delle analisi modali e statiche per individuare i progetti che soddisfano le esigenze strutturali. I progettisti trarranno beneficio dalle nuove funzionalità di ottimizzazione del vincolo, poiché potranno avvalersi di un maggiore controllo sui vincoli di costruzione contribuendo a garantire la realizzazione di progetti ottimizzati. 

  • Analisi più rapida e semplificata per la progettazione di prodotti elettromagnetici

I progettisti beneficeranno di nuove e significative funzionalità nella suite elettromagnetica. ANSYS 18.1 amplia l’analisi noise-vibration-harshness (NVH) per includere effetti di magnetostricazione e di magnetostricazione indotta migliorando notevolmente l’accuratezza delle analisi NVH di macchine elettriche e trasformatori. NVH è un’analisi importante richiesta dai produttori di motori elettrici utilizzati in veicoli ibridi, appliance e trasformatori di uso commerciale e altre applicazioni in cui l’operatività silenziosa rappresenta un parametro essenziale di progetto. Inoltre, la release ANSYS 18.1 è stata ulteriormente migliorata grazie a un nuovo solver di analisi modale. Questa recente funzionalità consente ai progettisti elettronici di studiare collocazione e sintesi dell’antenna per smart watch, telefoni cellulari o dispositivi Internet of Things. L’analisi modale è in grado di prevedere in modo accurato le peculiarità di risonanza di un’antenna o della piattaforma su cui sono montate, consentendo agli ingegneri di scegliere la posizione ottimale sul dispositivo e sintetizzare lo schema dell’antenna desiderato.ANSYS-AIM-Fluids-Porous-Media-18.1

  • ANSYS AIM accentua le funzionalità di esplorazione digitale con miglioramenti su tutte le fisiche

ANSYS AIM amplia ulteriormente le possibilità di esplorazione digitale in ANSYS 18.1 grazie a miglioramenti su tutte le fisiche. Basata sulla nota tecnologia solver di ANSYS, AIM supporta le simulazioni dei fluidi attraverso supporti porosi, come filtri, superfici forati, packed bed e distributori di flusso. Gli ingegneri possono ora vagliare un numero maggiore di progetti in una grande varietà di circostanze senza però sacrificare la velocità e la facilità di utilizzo delle simulazioni. Il supporto della plasticità isotropica bi-lineare di indurimento consente agli utenti di ottenere risultati più accurati nei progetti in cui il rendimento del materiale rappresenta un problema. Gli utenti potranno trarre vantaggio dall’accoppiamento magnetotermico unidirezionale di AIM per creare più facilmente progetti accurati per prodotti elettromeccanici che operano a temperature elevate.

  • ANSYS SpaceClaim semplifica ulteriormente le attività di modellazione

ANSYS SpaceClaim continua a sviluppare i suoi potenti strumenti di ottimizzazione per l’additive manufacturing (AM) in ANSYS 18.1. Le avanzate funzionalità infill structure consentono agli utenti di aumentare la robustezza senza sacrificare il peso. Questa ultima versione offre anche funzionalità di scripting e feature interattive all’interfaccia utente di SpaceClaim. Ora i progettisti possono creare script e intervenire in varie fasi del processo di progettazione. Sono stati apportati miglioramenti anche al metodo topologico condiviso, consentendo agli utenti un trasferimento più robusto dei collegamenti tra i componenti e risparmiando tempo nel processo di progettazione.