Qlik migliora le performance di ISAB

696

La nuova piattaforma di Visual Analytics consente di utilizzare i dati per migliorare le prestazioni di tutti gli impianti dello stabilimento

ISAB, l’impianto di raffinazione inserito nel polo petrolchimico di Priolo Gargallo (SR), situato sulla costa orientale della Sicilia ha scelto Qlik, attivo nella Visual Analytics per un progetto di Performance Management con lo scopo di migliorare le prestazioni della raffineria, affinare la previsione della produzione e tracciarne le variazioni.

La nuova piattaforma di Visual Analytics, basata sulla tecnologia combinata di QlikView e QlikView NPrinting consentirà a ISAB di fornire informazioni pertinenti e tempestive, utili a creare un processo decisionale efficace e agile, col fine ultimo di ottimizzare le performance generali di tutti gli impianti che compongono la raffineria.

Questa presa di coscienza dell’importanza dei dati ai fini aziendali fa parte di un percorso di evoluzione iniziato tempo fa dalla raffineria e che ora trova concretizzazione grazie all’utilizzo della tecnologia di Qlik. Il progetto, che sarà integrato dal partner di Qlik Techedge consentirà a centinaia di utenti di monitorare oltre 50 KPI provenienti da 20 fonti di dati diverse.

Qlik semplifica il lavoro degli analisti aziendali e degli sviluppatori che devono creare applicazioni di analytics all'avanguardia in grado di consentire agli utenti aziendali di prendere decisioni basate sui dati, di essere sempre aggiornati sulle novità del settore e visualizzare una panoramica completa di tutte le informazioni raccolte.

L’implementazione di Qlik ci permette di fare grandi passi avanti nel raggiungimento del nostro obiettivo di migliorare le performance di tutti i nostri impianti”, dichiarano da ISAB. “Grazie ai dati e alle informazioni che raccoglieremo con le nuove analisi, il progetto di Performance Management System consentirà di disporre di tutte le informazioni necessarie per controllare il corretto funzionamento e la produttività di tutti i nostri impianti, e di poterci concentrare sullo sviluppo e sul miglioramento degli stessi”.